Pezzi da 90

Pezzi da 90 EXTRA - Uragano Who

  • Andato in onda:30/05/2017
  • Visualizzazioni:

      PEZZI DA 90 EXTRA - Uragano Who
      di Claudio Licoccia


      Hope I die before I get old/Spero di morire prima di diventare vecchio” canta Roger Daltrey in “My Generation”, inno generazionale degli Who anni '60.

      Aggressività, esuberanza, nichilismo, vitalismo di una band che prima ha rappresentato una delle punte più avanzate della British Invasion e poi ha influenzato gruppi come Led Zeppelin, Ramones, Sex Pistol, Clash, Oasis.

      Gli Who amavano distruggere gli strumenti sul palco. Famoso, in questo senso, l’episodio del Monterey Pop Festival del 1967.

      Leggendaria l’esibizione a Woodstock nel 1969 in cui eseguirono pezzi da “Tommy”, la prima vera grande opera rock.

      Tra i primati la band ha anche quello di aver tenuto il concerto più rumoroso di sempre. Accadde nel 1976 al Charlton Athletic Footbal Ground di Londra.

      Sciagure, tante: nel 1978 muore per abuso di tranquillanti il batterista Keith Moon, nel 2002 il bassista John Entwhistle (infarto in seguito ad abuso di cocaina). Anche Pete Townshend non se la passa proprio bene con i suoi problemi di alcolismo.

      Si sciolgono e si riuniscono svariate volte. ”Non ti lasci neppure dopo la morte – dice Roger Daltrey nell’intervista esclusiva rilasciata ai microfoni di Radio2 nel 2012, in occasione del tour con cui veniva riproposto “Tommy”- Quando cantavo loro erano dietro di me e non li vedevo. Così immagino siano ancora lì, accanto a me”.      


      Documento sonoro: Roger Daltrey intervistato da “Moby Dick”/Radio2 2012

      Commenti

      Riduci